mercoledì 3 marzo 2010

The New Zealand Story

The New Zealand Story è un platform game prodotto dalla Taito nel 1988 che ebbe un discreto successo nelle sale giochi ai tempi e diverse conversioni per vari sistemi di gioco. Il gioco è provvisto di una discreta complessità e di diverse trovate originali raramente adottate in altri platform Taito o di altre compagnie. La grafica del gioco, soprattutto quella degli sfondi, è molto particolare, conferendo al tutto una qualità surreale.

La trama alla base si può riassumere così: il tricheco Wally Walrus rapisce un gran numero di kiwi, animale simbolo della Nuova Zelanda, ma uno di essi, Tiki, riesce a sfuggire. Scoperto che Wally ha deciso di tenere per sé la più bella del gruppo, Phee-Phee, Tiki decide di partire in missione armato di arco e frecce per liberare Phee-Phee e tutti i suoi amici.


Scopo principale del gioco è liberare in ogni livello i kiwi dalle loro gabbie.
Tiki non può volare, ma può saltare e, premendo rapidamente il tasto di salto, può sbattere le alucce per frenare la caduta e fare brevissimi tratti in volo. Per facilitare il compito, esistono numerosi veicoli che Tiki può utilizzare per giungere più rapidamente alla meta, ognuno con i suoi punti di forza e punti deboli, non ultimo il peso di alcuni che li rende decisamente poco manovrabili. Ci sono poi alcune armi da raccogliere in sostituzione dell'arco e frecce con cui si comincia la partita, e numerosi bonus e malus.

Nessun commento:

Posta un commento